Sabato 5 alle 18 presso la sala consiliare la presentazione del romanzo ambientato sul Pradello “Agugliano e misteri”, il noir di Elena Coppari

Un noir ambientato nell’Agugliano di ieri e di oggi, una trama appassionante che intreccia realtà ed immaginazione, un viaggio nel tempo storicamente documentato: c’è curiosità ed interesse per la presentazione di “Agugliano e misteri” in programma sabato 5 aprile alle 18 presso la sala consiliare di via Oberdan. L’autrice è Elena Coppari, giovane madre di famiglia da poco trasferitasi a vivere nella comunità aguglianese, scrittrice già molto prolifica nel campo del fantasy, thriller e narrativa per ragazzi, che con passione e competenza ha costruito il romanzo facendolo ruotare attorno ad un fatto realmente accaduto, opportunamente reinterpretato, dando voce a personaggi noti e corpo a luoghi tipici del Pradello. Partecipano all’evento Elena Coppari, Aroldo Berardi (assessore alla cultura e pubblica istruzione che ha firmato la prefazione), Massimo Ossidi (presidente del Centro Studi Storici di Agugliano e Castel d’Emilio), Nives Mengarelli (direttrice della Biblioteca comunale) e il sindaco Sauro Lombardi. A tutti gli intervenuti sarà donata una copia del romanzo.

LOCANDINA_LIBRO_ELENA_COPPARI_DEFINITIVA

Advertisements

Domenica il 3° meeting delle associazioni

Torna domenica presso il palazzetto dello sport di Agugliano il “meeting delle associazioni”, terza edizione di una manifestazione che propone occasione di incontro, conoscenza e confronto fra le varie attività sociali, sportive e culturali che permeano il tessuto cittadino. Per la prima volta, gli stand aprono sin dalla mattina con orario 10 – 12, per poi riattivarsi dalle 15 alle 19. Una panoramica completa, in cui viene messa a disposizione di ciascuna realtà uno spazio per presentare il proprio operato con manifesti, volantini, video o tramite esibizioni e dimostrazioni dal vivo contribuendo a creare un clima partecipativo e di festa.

manifesto.jpg

Resoconto dell’attività nel settore della cultura

” Nella presentazione ai cittadini dei due convegni su: ” Gli stemmi di Agugliano e Castel d’Emilio” tenutisi il primo marzo ad Agugliano e ieri 15 marzo, a Castel D’Emilio, ho illustrato un breve resoconto dell’attività amministrativa dell’Assessorato alla Cultura e P.I. da me retto dal 2007. Pubblico di seguito la nota che ho trascritto, per dovuta informazione a tutti i cittadini che non hanno potuto partecipare ai due convegni. ”

RELAZIONE_CULTURA_E_P_I_28febbraio2014_Page1_ unnamed-1

AL CINEMA ARISTON NUOVO SUCCESSO PER GLI “ARZILLI” VECCHIETTI AGUGLIANESI

Si è riso – e tanto – ancora una volta, con gli arzilli “vecchietti” i interpretati da “I quasi tutti di Agugliano” la simpatica compagnia teatrale locale che ha nuovamente rappresentato le disavventure comiche dei pensionati ospiti di “Villa ‘Rzilla”.

Il cinema Ariston era pieno in ogni ordine di posti per un’ottima causa visto che il ricavato è stato offerto in beneficenza alla Croce Gialla di Agugliano.

Il contagio comico prodotto dalle gags e dalle caratterizzazioni dei bravi protagonisti ha alimentato lo spettacolo dal primo all’ultimo minuto.

Si trattava di una replica di un lavoro presentato durante la rassegna del teatro dialettale nazionale un paio di anni fa, ma la gente accorsa in gran numero ha manifestato tutto il suo apprezzamento, anche perché in tanti hanno notato un miglioramento evidente nella gestione dei tempi da parte degli interpreti. Inoltre, il mulinare di cambi di vestiti e ruoli ha reso la commedia vivace, incalzante e godibilissima.

Una compagnia di amici, che per divertirsi rappresentano gli stereotipi classici dei vecchietti “arzilli” (non tutti di Agugliano!) tra eventi di oggi e ricordi di ieri, tra problemi di adesso e difficoltà di quando erano “giovani”.

Il tutto raccontato con una certa leggerezza nei temi, ma caratterizzato dalla verve popolana e popolare dei protagonisti, attori e spettatori  loro stessi dello spettacolo della vita che hanno colto nei momenti più esilaranti e coinvolgenti. Il risultato? Pubblico in visibilio ed un ottimo attestato di solidarietà per la locale Croce Gialla.

Un plauso va dunque a tutta la compagnia composta da:  Ida Camillucci, Andrea Marchetti, Catia Glorio, Stefania Posanzini, Massimiliano Musciano, Valeria Caimmi e alle loro famiglie, perché con tanto entusiasmo e – talora – anche qualche sacrificio, hanno creduto in questa avventura e si sono impegnati per la realizzazione con determinazione e anche ammirevole coraggio; grazie anche a tutti quelli che hanno collaborato per la realizzazione dello spettacolo.

Al plauso generale si aggiunga quello dell’ assessorato alla Cultura e pubblica istruzione del Comune di Agugliano e di tutta l’Amministrazione Comunale che si è resa disponibile offrendo lo spazio della Chiesa di Sant’ Anna a Borgo Ruffini, per risolvere le esigenze manifestate dalla compagnia, circa la necessità di un luogo per effettuare le prove.

IMG_1242 IMG_1288 IMG_1290 IMG_1324 IMG_1326 IMG_1339 IMG_1341 IMG_1398

Ritratti di donna e di virtù

La scrittrice, l’insegnante, l’animatrice; la sportiva, l’operatrice culturale, la giovane coraggiosa e la storica cuoca: ritratti di donna e di un impegno che permea la società in maniera silenziosa, ma efficace e costante. Esempi di passione e dedizione, che l’Amministrazione Comunale ha voluto omaggiare con una cerimonia che ha toccato le corde dei sentimenti. Non il “solito” 8 marzo, quello celebrato dall’Amministrazione Comunale in una gremita sala consiliare, ma una giornata che traendo spunto da persone “vere” ha suscitato emozioni altrettanto autentiche, inserendosi coerentemente nel percorso della campagna “365 giorni no”, con la quale si promuove concretamente la parità di genere valorizzando il ruolo femminile in ogni ambito. Le protagoniste sono state dunque loro: Paola Agostinoni (animatrice e direttrice della corale Brunelli di Agugliano), Maria Teresa Batosti (poetessa e scrittrice di cui è stato recentemente presentato l’ultimo lavoro in lingua e dialetto locale dal titolo “Sò rturnada a Guja’); Maria Luisa Berardi (ristoratrice storica già premiata a più alti livelli, che prosegue la tradizione di famiglia); Flavia Lattanzi (animatrice di gruppi parrocchiali nota e stimata da tutta la comunità per la sua disponibilità); Alice Marchetti (esempio di giovanile coraggio per i suoi coetanei, che dimostra come reagire con positività e grinta, grazie al supporto di una splendida famiglia, ad un gravissimo incidente stradale di cui porta ancora i segni); Nives Mengarelli (apprezzata direttrice della Biblioteca Comunale, autrice nell’occasione di un componimento poetico ad hoc); Francesca Ilari (storica maestra di Agugliano tanto amata dai suoi tantissimi alunni, tra cui lo stesso assessore alla cultura e pubblica istruzione Berardi!); Maria Luisa Riccardini (impegnata in tante associazioni di volontariato attiva soprattutto a Castel d’Emilio); Elisabetta Rizzi (infaticabile collaboratrice della Biblioteca Comunale, esempio di gentilezza ed abnegazione ); Maria Vaccarini (fra le prime donne a spendersi nell’associazione “Pedale Aguglianese”); Mirta Vincenzi (promotrice di una forma di pratica sportiva utilissima a livello personale e sociale).

La manifestazione, condotta dall’assessore alla cultura Aroldo Berardi, ha offerto anche la coinvolgente partecipazione della corale Brunelli e dell’associazione Versante, con la declamazione delle poesie di Emily Dickinson e di Alda Merini lette da Fabio Serpilli e da Anna Rita Costantini.
Le conclusioni sono state tratte dal sindaco Sauro Lombardi, che ha espresso la sua gratitudine alle donne celebrate, agli ospiti intervenuti e agli organizzatori tra i quali lo stesso Assessore alla Cultura, l’assessore Patrizia Pellegrini, il consigliere Sonia Sacco e la dott.ssa Lorena
Montagnoli che ha collaborato in modo sostanziale all’ottima riuscita dell’iniziativa.

8_marzo_2014_1_ 8_marzo_2014_2_ 8_marzo_2014_3_ 1011482_703901106337537_732121855_n 1013324_703898853004429_872636896_n 1185440_703900829670898_903469278_n 1236583_703903359670645_1887545038_n 1509849_703903059670675_971482770_n 1560484_703898056337842_1858130748_n 1794509_703898073004507_1130748219_n 1796676_703897366337911_502035736_n 1797556_703900356337612_412315641_n 1798212_703901573004157_1280747837_n 1897866_703898973004417_722461752_n 1899963_703904216337226_457526616_n 1901447_703898573004457_1638510574_n 1901487_703902153004099_1728908751_n (1) 1901487_703902153004099_1728908751_n 1901532_703905103003804_1502824445_n 1948160_703899139671067_1991273322_n 1958574_703899949670986_10957184_n 1959972_703898539671127_1743965798_n 1962616_703904679670513_252382305_n 1965035_703903873003927_1915395670_n 1970504_703898099671171_913315520_n 1975117_703901363004178_457058565_n 1977420_703902999670681_1683805563_n 1978621_703900633004251_65180109_n 1979557_703901983004116_186617080_n 1982272_703899496337698_291551736_n 10001323_703899909670990_501534156_n 10001472_703901369670844_1312220832_n 10009319_703903673003947_1506741018_n 10013793_703898289671152_1245684080_n

L’opera in marmo posta nella rotatoria d’ingresso al centro cittadino Inaugurato il Monumento al Gelato

Prosegue oggi – lunedì – presso il Centro Studi Gelato Artigianale che ha sede nell’ex convento San Francesco nella suggestiva frazione di Castel d’Emilio, la tre gironi dedicata alla Giornata Europea del Gelato con il maestro Martino Liuzzi intento a trasmettere ai suoi allievi tutti i segreti di una dolcissima arte la cui ultima creatura è la stracciatella d’Europa con panna e deliziosi filetti di arancio e canditi. La “patria” del gelato che a giugno organizzerà la quinta edizione di un festival travolgente, ha confermato la propria vocazione inaugurando ieri il Monumento in marmo alto 2 metri e mezzo, realizzato dallo scultore Valentino Giampaoli. Un’opera collocata in un punto strategico d’ingresso al paese – la rotatoria De Gasperi – al cui battesimo hanno partecipato i campioni italiani Melissa Bora Saracinelli, Andrea Possanzini, le sorelle Paolucci di Recanati, il sindaco Sauro Lombardi e i docenti che hanno animato la tavola rotonda dal titolo “Il gelato, questo sconosciuto”. Illustri esperti che hanno tracciato una efficace sintesi sulla qualità delle materie prime e gli aspetti nutrizionali con lo sguardo rivolto alle “opportunità formative e professionali per i giovani, cui rivolgiamo i nostri sforzi e il nostro pensiero”, commenta il direttore del Centro Studi Martino Liuzzi il cui intervento è stato trasmesso in diretta su Radio 1. Un’occasione di approfondimento e confronto con Rodolfo Santilocchi (Università di Agraria), Rosella Bitti (dirigente Alberghiero Panzini Senigallia), Paolo Bianchelli (Cooperlat Jesi), Maria Letizia Diletti (biologa), Gianna Ferretti (scuola di specializzazione scienza dell’alimentazione) e Paolo Brunelli (maestro gelatieri).

Liuzzi e Bianchelli Cooperlat

Liuzzi e Bianchelli Cooperlat

autorità e studenti

autorità e studenti

Tanto interesse per gli Stemmi di Agugliano e Castel d’Emilio

Hanno suscitato interesse e partecipazione, i due appuntamenti organizzati dall’Amministrazione Comunale risalendo alle origini dell’identità della comunità locale. Il lavoro di ricerca su “Gli stemmi di Agugliano e Castel D’Emilio”, è stato presentato – come annunciato – in due tranches ospitate dalla biblioteca comunale e nella sede della società operaia di Castel D’Emilio. Unanime il consenso suscitato dai convegni, cui hanno portato il loro contributo l’assessore alla cultura Aroldo Berardi, il sindaco Sauro Lombardi, il presidente del Centro Studi Storici Massimo Ossidi, il prof. Giuseppe Crispini e alcuni appassionati di storia aguglianese. Un gradimento dimostrato dalla circostanza che la litografia degli Stemmi realizzata dall’artista Nazareno Della Rocca in edizione numerata (800 esemplari), firmata e finemente raccolta in eleganti cartelle, è oggetto di numerosissime richieste: alcune copie sono tuttora disponibili gratuitamente in biblioteca (via N. Sauro 1) dove possono essere ritirate dal lunedì al sabato nella fascia oraria 10-12. e nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 17 alle 19.

Nelle foto, alcuni momenti delle presentazioni e la litografia di Della Rocca

Convegno_stemmi_1_marzo_Agugliano_ Convegno_stemmi_1_marzo_Agugliano_2 Convegno_stemmi_1_marzo_Agugliano_3 Convegno_stemmi_1_marzo_Agugliano_4 Convegno_stemmi_1_marzo_Agugliano_5 Convegno_stemmi_1_marzo_Agugliano_6 Convegno_stemmi_15_marzo_Castel_d'Emilio_ Convegno_stemmi_15_marzo_Castel_d'Emilio_2 Convegno_stemmi_15_marzo_Castel_d'Emilio_3 litografia