A partire dal 6 maggio, iniziativa gratuita dell’assessorato ai servizi sociali Corso pratico per l’utilizzo del computer

Si rinnova la proposta del corso pratico per apprendere le nozioni base per l’utilizzo del computer. Organizzata dall’Amministrazione Comunale – assessorato ai servizi sociali – in collaborazione con la sezione locale dell’Unitalsi e la Gei srl, l’iniziativa si svolge a partire dal 6 maggio ed è diretta a cittadini in età adulta ma aperta a chiunque ne abbia interesse. Otto le domande che verranno accolte, altrettante le lezioni di due ore che avranno sede nei locali della GE.I computer in via Aldo Moro indicativamente nei giorni di martedì e giovedì dalle 14.30 alle 16.30. Per le esercitazioni verrà fornito uno smart-pad che al termine di ciclo di lezioni rimarrà a disposizione dei partecipanti. Per informazioni: assessore Dante Cesaretti 3382788069 o responsabile Unitalsi Pierino Violini 3487830063.

Advertisements

“Monsignor Rodolfo Ragnini”, presentazione del libro presso la sede della società Operaia a Castel d’Emilio

Un nuovo appuntamento culturale nel cartellone del week-end.  Domani (sabato, ore 18) a Castel d’Emilio, presso la sede della Società Operaia, viene riproposta la presentazione del libro dedicato a “Monsignor Rodolfo Ragnini”. Una figura saliente del tardo ottocento e della prima metà del novecento, che ha caratterizzato il panorama religioso, istituzionale e culturale  di quei tempi con i suoi molteplici talenti di scrittore e pastore. Gli autori del libro, Marco Severini e Sergio Rigotti, illustreranno i contenuti del testo, introdotti dall’intervento dell’assessore alla cultura Aroldo Berardi, del presidente del Centro Studi Storici di Agugliano – Castel d’Emilio Massimo Ossidi e del sindaco Lombardi.

Domenica al Castello del Cassero di Camerata Picena: testimonianza, musica, mostra e degustazioni La Sibilla delle erbe, biografia dell’aguglianese Maria Sonia Baldoni

“La Sibilla delle erbe” è un libro biografico scritto su una donna che vive un intimo rapporto con la natura e la fede attraverso cui ha cercato il benessere, l’armonia, la felicità. “La Sibilla delle erbe” è l’evento in programma domenica 13 aprile al Castello del Cassero di Camerata Picena (ore 17,30) abbinato ad una mostra fotografica sulla Jesi di ieri e oggi, a un piacevole sottofondo musicale a cura di Daniele Mazzieri e ad una degustazione di tisane con racconti sull’uso delle erbe officinali dai tempi antichi fino ai nostri giorni. “La Sibilla del Cassero” è una aguglianese oggi residente a Jesi – Maria Sonia Baldoni, che interverrà alla presentazione unitamente all’assessore alla cultura Aroldo Berardi – che ha fatto di una passione una missione, coronando il sogno di una vita. Mettere a disposizione degli altri la competenza maturata sui campi in 35 anni di lavoro, cogliendo l’ “opportunità” della crisi attuale per impegnarsi a tramandare e diffondere un autentico patrimonio di conoscenze erboristiche.

 

unnamed

Sabato 12 aprile alle 16.30 presso la sala convegni di via Sauro VIVERE BENE OGGI PER STARE MEGLIO DOMANI

Vivere bene oggi per stare meglio domani: “facile” lo slogan, meno immediato tradurlo nella pratica quotidiana. Proseguendo la campagna di informazione su tematiche socio-sanitarie, l’assessorato ai servizi sociali offre alla cittadinanza un nuovo momento di confronto per conoscere e prevenire le patologie più comuni. E’ il senso della conferenza in programma sabato 12 aprile alle 16.30 presso la sala convegni di via Nazario Sauro, organizzata dall’Amministrazione in collaborazione con la Libera Università “I 5 Castelli” e la locale Pro Loco. “Affronteremo l’argomento a 360 gradi, analizzando l’incidenza di fattori strategici come l’alimentazione, l’ambiente e lo stress, che possono essere concausa di malattie che complicano od ostacolano la vita e l’attività di tutti i giorni – spiega l’assessore Dante Cesaretti – ; come già accaduto nei convegni dedicati ai problemi cardiovascolari, a quelli legati all’invecchiamento, al disagio giovanile e alla salute della donna in gravidanza, l’ottica è positiva e propositiva, nel senso di promuovere uno stile di vita più sano”. Intervengono nelle vesti di relatori il dott. Francesco Guidi (oncologo geriatra), la dott.ssa Giulia Sbaffi (psicologa), il sindaco Sauro Lombardi, l’assessore Cesaretti (nella foto) e il presidente Pro Loco Walter Principi.

unnamed-2 unnamed

“IO TRA DI NOI”, UN’ESPERIENZA POSITIVA Terminato il cartellone del cineforum proposto da tre giovani universitari

Con il film Atalante (1934) del regista Jean Vigo, che morì poco prima di concludere l’opera, considerato un vero capolavoro soprattutto dagli esponenti della Nouvelle Vague, che sono stati gli artefici della riscoperta del regista, si è concluso domenica 30 marzo, il ciclo di cineforum “Io tra di noi”.

Una proposta culturale pensata, gestita e animata da tre ragazzi di Agugliano: Amanda Tamburo, Andrea Berardi e Francesco Coacci che hanno avuto la disponibilità del Cinema Ariston, grazie alla sensibilità e collaborazione offerte dalla Parrocchia di Agugliano e dall’Oratorio, mentre all’Amministrazione Comunale è stato chiesto di pubblicizzare l’iniziativa via web.

I tre ragazzi, studenti universitari appassionati cinefili, hanno concepito un cartellone di proiezioni vario, caratterizzato in coda da uno scambio di opinioni sulle tematiche dei film visti completate da note tecniche, aneddoti di lavorazione e particolarità riguardanti i registi e gli attori. Una bella iniziativa aggregativa, con un po’ di spazio anche per la convivialità intorno a una tazza di tè e qualche pasticcino.

I temi generali hanno toccato la famiglia, la società e il rapporto individuale all’interno di questi contesti che mutano, secondo grandi registi quali Vigo, Fellini, Polanski ed altri.

Un plauso va fatto per l’idea, la preparazione dimostrata nella scelta del cartellone e per la competenza espressa nel gestire gli scambi di opinioni successivi alle proiezioni.

Indipendentemente dall’affluenza del pubblico, l’interesse degli intervenuti ha testimoniato una  opportunità culturale da riproporre nei modi e nei tempi che si dovranno definire, facendo positiva esperienza di questa prima edizione.

Un esempio di come alcuni giovani, la domenica pomeriggio (le proiezioni iniziavano alle ore 16:00 ) vogliano fare anche dell’altro oltre al divertimento classico, abbastanza ripetitivo.

 

WP_20140329_003 WP_20140329_004 WP_20140329_006